Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

UFOFABRIK Contemporary Art Gallery - Moena (Tn) Dolomiti - Claus Soraperra - Self Evolution approfondimenti

UFOFABRIK Contemporary Art Gallery
 www.ufofabrik.co.uk
Strada del Marchiò,6 – 38035 Moena (Tn) Dolomiti - Italia

tel +39 0462 573030
fax +39 178 2232828
skype name: ufofabrik


Claus Soraperra
Self Evolution

12 Marzo - 10 Aprile 2011

Inaugurazione ufficiale Sabato 12 Marzo 2011, ore 18
Presentazione di Fiorenzo Degasperi


Claus Soraperra, (Canazei, 1966) il quale espone nel mese di marzo e aprile le sue ultime opere presso una galleria d’arte a Moena che già da qualche anno si fa conoscere nelle più importanti fiere e appuntamenti d’arte nazionali: Ufofabrik Contemporary Art Gallery (Strada del Marchò 6, Moena) di Mauro Defrancesco. “Self_Evolution” il titolo che raccoglie delle opere figurative dal forte impatto cromatico ma anche emotivo e che vogliono raccontare i mutamenti del corpo e della mente all’interno del mondo contemporaneo. Rifacendosi ad una figurazione fortemente intrisa di segni e cromie che provengono direttamente dal ricchissimo mondo iconico della pubblicita e della grafica, dati questi amalgamati poi dall’artista in una sorta di nuova teoria di personaggi, totalmente femminili, che invece di sfilare su di una pedana sono colti nella loro immobilità, nella loro disarmante staticità.
L’artista riporta una frase di M. Heidegger, tratta dall’”Abbandono” che è anche una chiave d’accesso per i suoi lavori: Ciò che è veramente inquietante non è che il mondo si trasformi in un completo dominio della tecnica. Di gran lunga più inquietante è che l’uomo non è affatto preparato a questo radicale mutamento del mondo. E chi più della donna sa guardare lontano, sa scrutare dentro l’anima, la mente e il cuore? Donne dagli occhi aperti, donne dagli occhi chiusi. Donne di spalle e donne di petto. O forse più che di petto di seno, prorompente, nuova metafora della fertilità come un tempo lo erano le Veneri paleolitiche. Donne che ti guardano diritto negli occhi, donne che nascondono gli occhi dietro occhiali neri. Un velo fatto di sgocciolature, di lacrime e di sipario, attraversa dall’alto in basso ogni opera, volutamente e rigorosamente monocromatica, toccando, come un canto melanconico, i corpi prorompenti di queste nuove pin up dell’immaginario quotidiano. Non sono di certo opere rassicuranti. La figurazione di Claus Soraperra è di quella forte, sferzante le ipocrisie e i conformismi.
 Le stesse parole che sono delicatamente e studiosamente depositate nell’opera sono un miscuglio di sensi nati dalla commistione di più lingue. D’altronde lui, ladino di nascita, è tra i pochi artisti della Val di Fassa che hanno saputo utilizzare la ricca tradizione figurativa per andare oltre, scavalcare i limiti delle montagne e dei passi per espandere la propria mente e la propria pittura all’interno non solo dei torrenti locali ma anche dei fiumi europei.

Fiorenzo Degasperi

Ufficio Stampa / Press Office
Mauro Defrancesco

tel +39 339 3958193

Comunicato di Avatar di ufofabrikufofabrik | Pubblicato Sabato, 05-Mar-2011 | Categoria: Arte-Cultura
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

2.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione Mobile