Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

La medicina del lavoro tema caldo del convegno nazionale Inail che si è svolto a Sorrento dal 13 al 16 ottobre 2010 approfondimenti

L’ottavo convegno nazionale dell’Inail, sulla medicina legale e previdenziale ha affrontato un tema davvero importante a livello nazionale: i dieci anni del decreto 38/2000 che ha introdotto il principio del danno biologico, segnando un momento importante per la tutela della salute dei lavoratori e per la medicina del lavoro.

Tema guida del convegno è stato appunto il decreto 38/2000 che ha introdotto principi davvero importanti nel campo della medicina del lavoro: il principio del danno biologico infatti ha segnato la necessità di valutare – in seguito ad un infortunio sul lavoro -  l’integrità psico-fisica del lavoratore, giudicando non solo l’idoneità al lavoro ma anche l’eventuale compromissione della capacità di svolgimento di una mansione all’interno di un ambito più largo che comprende famiglia e società. Inoltre un altro tema caldo è stato quello dell’introduzione delle malattie professionali, ovvero il riconoscimento che certe patologie possano essere causate da un’attività lavorativa, cosa molto diversa dal riconoscimento dell’infortunio e che pertanto deve essere affrontata con grande criterio e rigore.

La medicina del lavoro è un tema caldo e molto importante, non solo per la tutela della salute dei lavoratori ma anche per la qualità stessa della vita dei lavoratori e per la qualità della vita in un paese civilizzato.

Scopri anche il servizio di medicina del lavoro a Bologna del Centro Medico San Donato: può darti il giusto supporto  per ottemperare a tutti gli obblighi di legge previsti nel campo della medicina del lavoro come nominare un medico competente, organizzare corsi di formazione e corsi di primo soccorso, eseguire tutte le visite e gli esami di base.

Comunicato di Avatar di digitalinfodigitalinfo | Pubblicato Giovedì, 21-Ott-2010 | Categoria: Notizie
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

2.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione Mobile