Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

Defibrillatori Automatici Esterni (DAE) per sconfiggere l’avversario più temibile: l’arresto cardiaco!

L’utilizzo di un defibrillatore semi-automatico e le manovre di rianimazione cardiopolmonare fanno salire il tasso di sopravvivenza fino all'80/85%.

 
Ogni anno i decessi per arresto cardiaco superano di gran lunga quelli causati da incidenti stradali e da patologie oncologiche. In Italia, si stima che le morti cardiache improvvise (MCI) nella popolazione sopra i 35 anni siano 1 ogni 1000 abitanti. Molti decessi avvengono anche tra gli sportivi.


In presenza di arresto cardiaco, per ogni minuto di ritardo prima che venga erogato lo shock elettrico con un defibrillatore, si riduce la possibilità di sopravvivenza del 10% ed è stato calcolato che il tempo medio d'intervento del 118 è di circa 13/15 minuti. È chiaro quindi che solo l´utilizzo immediato di un defibrillatore semi-automatico può offrire al paziente molte possibilità di salvezza, facendo salire il tasso di sopravvivenza sino al 85%.


L’arresto cardiaco colpisce anche i giocatori di tennis. Recentemente un uomo si è sentito male durante una partita, cadendo a terra privo di sensi. Grazie all’intervento del personale del circolo e all’utilizzo di un Defibrillatore Automatico Esterno (DAE), è stato rianimato prima ancora dell’intervento del 118.


L’importanza della presenza di un defibrillatore all’interno dei campi da tennis è stata recentemente sottolineata anche dalla legge italiana. Tutte le società sportive, sia professionistiche che dilettantistiche, hanno l’obbligo di dotare i propri impianti di defibrillatori semi-automatici. Inoltre, il DAE deve essere “disponibile, accessibile e funzionante“ nonché allocato in modo tale che la “distanza da ogni punto dell’impianto sia percorribile in un tempo utile per garantire l’efficacia dell’intervento”.


EMD118 (Echoes Medical Division) è il Main Importer per l’Italia dei defibrillatori HeartSine, produttore europeo ed azienda leader mondiale il cui staff medico progettò il primo defibrillatore extra-ospedaliero al mondo. Nello specifico, il samaritan PAD 350P, il più piccolo defibrillatore automatico in commercio  e con il più alto indice di protezione (IP56) contro la penetrazione di polvere, fango e getti d’acqua, è “il candidato ideale” da collocare all’interno dei campi da tennis. I comandi visivi e la guida vocale presente all’interno del defibrillatore stesso sono in grado di accompagnare l’utente durante tutto il processo di soccorso rendendo questo defibrillatore facile da usare anche da parte di personale laico e inesperto.


Infine la gamma dei prodotti samaritan ha prezzi accessibili a tutti:
circa 1000 euro + IVA per il solo defibrillatore; fino ai 1500/2000 euro + IVA per postazioni complete.


http://www.heartsinepad.it/heartsine-samaritan-pad-350p/

Comunicato di Avatar di AboutSolutionAboutSolution | Pubblicato Giovedì, 31-Lug-2014 | Categoria: Sport
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione Mobile